[47767] Sundance Film Festival Unveils 2014 Premieres Lineup

Anton Corbijn's "A Most Wanted Man" is among a particularly strong group of narrative and documentary features debuting at this year's fest.Anton Corbijn's A Most Wanted Man is among a particularly strong group of narrative and documentary features premiering at the 2014 Sundance film Festival. Celebrating its 30th anniversary, the festival on Monday unveiled this year's lineup of premieres, which also will include the Michael Fassbender starrer Frank, Lynn Shelton's coming-of-age comedy Laggies featuring Keira Knightley in the role that Anne Hathaway famously abandoned and David Wain's send-up of the roMantic comedy genre They Came Together, starring Amy Poehler and Paul Rudd. PHOTOS: Sundance's Greatest Hits: The Movies That Broke Through A Most Wanted Man has been generating heat thanks to the source material (John le Carre's best-selling thriller) and a cast that includes Philip Seymour HoffMan, Rachel McAdams, Robin Wright and Willem Dafoe. Documentaries include Alex Gibney's Finding Fela, about the late Afrobeat pioneer and huMan rights activist Fela Anikulapo Kuti, and a look at the Penn State college football program's pedophilia scandal, Happy Valley, as well as films about Mitt Romney and James "Whitey" Bulger. STORY: Sundance film Festival Unveils 2014 Competition Lineup "The Premieres and Documentary Premieres sections of the 2014 Sundance film Festival feature new work from Many established independent filmmakers who began their careers at our festival years ago, which allows us to reflect on the impact, legacy and growth of the independent film movement over the past 30 years," Sundance film Festival director John Cooper said. Added director of programming Trevor Groth: "In Many of the films selected for our 2014 Sundance film Festival, we see fascinating characters and subjects throughout. Whether portrayed by recognized actors taking on more challenging and diverse roles or in the stranger-than-fiction reality of our documentaries, we look forward to sharing these incredible stories with audiences at our festival." The festival runs from Jan. 16-26 in Park City, Salt Lake City, Ogden and Sundance, Utah. Sundance already announced films in the U.S. and World Competition, NEXT, Spotlight, Park City at Midnight, New Frontier and Sundance Kids sections. On Tuesday, the festival will unveil its Shorts lineup. PREMIERES Calvary / Ireland, United Kingdom (Director and screenwriter: John Michael McDonagh)—Calvary is a blackly comedic drama about a priest tormented by his community. Father James is a good Man intent on making the world a better place. When his life is threatened one day during confession, he finds he has to battle the dark forces closing in around him. Cast: Brendan Gleeson, Chris O'Dowd, Kelly Reilly, Aidan Gillen, Dylan Moran, Marie-Josée Croz. Frank / Ireland, United Kingdom (Director: Lenny Abrahamson, Screenwriters: Jon Ronson, Peter Straughan) — Frank is an offbeat comedy about a wannabe musician who finds himself out of his depth when he joins an avant garde rock band led by the enigmatic Frank—a musical genius who hides himself inside a large fake head. Cast: Michael Fassbender, Domhnall Gleeson, Maggie Gyllenhaal, Scoot McNairy. Hits / U.S.A. (Director and screenwriter: David Cross) — A small town in upstate New York is populated by people who wallow in unrealistic expectations. There, fame, delusion, earnestness, and recklessness meet, shake hands, and disrupt the lives around them. Cast: Meredith Hagner, Matt Walsh, James Adomian, Jake Cherry Derek Waters, Wyatt Cenac. I Origins / U.S.A. (Director and screenwriter: Mike Cahill)—A molecular biologist and his lab partner uncover startling evidence that could fundamentally change society as we know it and cause them to question their once-certain beliefs in science and spirituality. Cast: Michael Pitt, Brit Marling, Astrid Bergès-Frisbey, Steven Yeun, Archie Panjabi. Laggies / U.S.A. (Director: Lynn Shelton, Screenwriter: Andrea Seigel)—Laggies is a coming of age story about a 28-year-old woMan stuck in perManent adolescence. Unable to find her career calling, still hanging out with the same friends, and living with her high school boyfriend, Megan must finally navigate her own future when an unexpected marriage proposal sends her into a panic. Cast: Keira Knightley, Sam Rockwell, Chloë Grace Moretz, Ellie Kemper, Jeff Garlin, Mark Webber. Little Accidents / U.S.A. (Director and screenwriter: Sara Colangelo) —In a small American coal town living in the shadow of a recent mining accident, the disappearance of a teenage boy draws three people together—a surviving miner, the lonely wife of a mine executive, and a local boy—in a web of secrets. Cast: Elizabeth Banks, Boyd Holbrook, Chloë Sevigny, Jacob Lofland, Josh Lucas. Love Is Strange / U.S.A. (Director: Ira Sachs, Screenwriters: Ira Sachs, Mauricio Zacharias)—After 39 years together, Ben and George finally tie the knot, but George loses his job as a result, and the newlyweds must sell their New York apartment and live apart, relying on friends and family to make ends meet. Cast: John Lithgow, Alfred Molina, Marisa Tomei, Darren Burrows, Charlie Tahan, Cheyenne Jackson. A Most Wanted Man / GerMany, U.S.A. (Director: Anton Corbijn, Screenwriter: Andrew Bovell) — Based on John le Carré's bestselling book, Anton Corbijn directs this modern-day thriller with Academy Award–winning actor Philip Seymour HoffMan, Rachel McAdams, Robin Wright, and two-time Academy Award nominee Willem Dafoe headlining an ensemble cast. Cast: Philip Seymour HoffMan, Rachel McAdams, Willem Dafoe, Robin Wright. Nick OfferMan: American Ham / U.S.A. (Director: Jordan Vogt-Roberts, Screenwriter: Nick OfferMan) —WARNING: MINOR NUDITY AND NOT SUITABLE FOR VEGETARIANS. This live taping of Nick OfferMan's hilarious one-Man show at New York's historic Town Hall theater features a collection of anecdotes, songs, and woodworking/oral sex techniques. The routine includes OfferMan's 10 tips for living a more prosperous life, so hearken well. Cast: Nick OfferMan. The One I Love / U.S.A. (Director: Charlie McDowell, Screenwriter: Justin Lader) — Struggling with a marriage on the brink of falling apart, a couple escapes for the weekend in pursuit of their better selves, only to discover an unusual dilemma waiting for them. Cast: Mark Duplass, Elisabeth Moss, Ted Danson. The Raid 2 / Indonesia (Director and screenwriter: Gareth Evans) — Picking up where the first film left off, The Raid 2 follows Rama as he goes undercover and infiltrates the ranks of a ruthless Jakarta crime syndicate in order to protect his family and expose the corruption in his own police force. Cast: Iko Uwais, Yayan Ruhian, Arifin Putra, Oka Antara, Tio Pakusadewo, Alex Abbad. Rudderless / U.S.A. (Director: William H. Macy, Screenwriters: Casey Twenter, Jeff Robison, William H. Macy) — When a grieving father in a downward spiral stumbles upon a box of his deceased son's original music, he forms a rock 'n' roll band, which changes his life. Cast: Billy Crudup, Anton Yelchin, Felicity HuffMan, Selena Gomez, Laurence Fishburne, William H. Macy. CLOSING NIGHT film They Came Together / U.S.A. (Director: David Wain, Screenwriters: Michael Showalter, David Wain)—This subversion/spoof/deconstruction of the roMantic comedy genre has a vaguely, but not overtly, Jewish leading Man, a klutzy, but adorable, leading lady, and New York City itself as another character in the story. Cast: Amy Poehler, Paul Rudd, Ed Helms, Cobie Smulders, Max Greenfield, Christopher Meloni. The Trip to Italy / United Kingdom (Director: Michael Winterbottom, Screenwriters: Rob Brydon, Steve Coogan, Michael Winterbottom)—Michael Winterbottom reunites Steve Coogan and Rob Brydon for more delectable food, some sharp-elbowed rivalry, and plenty of laughs. Cast: Steve Coogan, Rob Brydon. The Voices / U.S.A., GerMany (Director: Marjane Satrapi, Screenwriter: Michael Perry) —This genre-bending tale centers around Jerry Hickfang, a lovable but disturbed factory worker who yearns for attention from a woMan in accounting. When their relationship takes a sudden, murderous turn, Jerry's evil talking cat and benevolent talking dog lead him down a fantastical path where he ultimately finds salvation. Cast: Ryan Reynolds, Gemma Arterton, Anna Kendrick, Jacki Weaver. White Bird in a Blizzard / U.S.A. (Director and screenwriter: Gregg Araki)—Based on the acclaimed novel by Laura Kasischke, White Bird in a Blizzard tells the story of Kat Connors, a young woMan whose life is turned upside down by the sudden disappearance of her beautiful, enigmatic mother. Cast: Shailene Woodley, Eva Green, Christopher Meloni, Shiloh Fernandez, Gabourey Sidibe, Thomas Jane. Young Ones / U.S.A. (Director and screenwriter: Jake Paltrow)—When a series of events is set into motion, altering his young life forever, Jerome is forced to make choices that no child should ever have to make. Cast: Michael Shannon, Nicholas Hoult, Elle Fanning, Kodi Smit-McPhee. DOCUMENTARY PREMIERES The Battered Bastards of Baseball / U.S.A. (Directors: ChapMan Way, Maclain Way)— Hollywood veteran Bing Russell creates the only independent baseball team in the country—alarming the baseball establishment and sparking the meteoric rise of the 1970s Portland Mavericks. Finding Fela / U.S.A. (Director: Alex Gibney)— Fela Anikulapo Kuti created the musical movement Afrobeat and used it as a political forum to oppose the Nigerian dictatorship and advocate for the rights of oppressed people. This is the story of his life, music, and political importance. Freedom Summer / U.S.A. (Director: Stanley Nelson) — In the summer of 1964, more than 700 students descended on violent, segregated Mississippi. Defying authorities, they registered voters, created freedom schools, and established the Mississippi Freedom Democratic Party. Fifty years later, eyewitness accounts and never-before-seen archival material tell their story. Not all of them would make it through. Happy Valley / U.S.A. (Director: Amir Bar-Lev)— The children of "Happy Valley" were victimized for years, by a key member of the legendary Penn State college football program. But were Jerry Sandusky's crimes an open secret? With rare access, director Amir Bar-Lev delves beneath the headlines to tell a modern American parable of guilt, redemption, and identity. Last Days in Vietnam / U.S.A. (Director: Rory Kennedy) — During the chaotic final weeks of the Vietnam War, the North Vietnamese Army closes in on Saigon as the panicked South Vietnamese people desperately attempt to escape. On the ground, American soldiers and diplomats confront a moral quandary: whether to obey White House orders to evacuate only U.S. citizens. Life Itself / U.S.A. (Director: Steve James) — Life Itself recounts the surprising and entertaining life of renowned film critic and social commentator Roger Ebert. The film details his early days as a freewheeling bachelor and Pulitzer Prize winner, his famously contentious partnership with Gene Siskel, his life-altering marriage, and his brave and transcendent battle with cancer. Mitt / U.S.A. (Director: Greg Whiteley) — A filmmaker is granted unprecedented access to a political candidate and his family as he runs for President. This May Be the Last Time / U.S.A. (Director: Sterlin Harjo)— filmmaker Sterlin Harjo's Grandfather disappeared mysteriously in 1962. The community searching for him sang songs of encouragement that were passed down for generations. Harjo explores the origins of these songs as well as the violent history of his people. To Be Takei / U.S.A. (Director: Jennifer Kroot)—Over seven decades, actor and activist George Takei journeyed from a World War II internment camp to the helm of the Starship Enterprise, and then to the daily news feeds of five million Facebook fans. Join George and his husband, Brad, on a wacky and profound trek for life, liberty, and love. We Are the Giant / U.S.A., United Kingdom (Director: Greg Barker) — We Are The Giant tells the stories of ordinary individuals who are transformed by the moral and personal challenges they encounter when standing up for what they believe is right. Powerful and tragic, yet inspirational, their struggles for freedom echo across history and offer hope against seemingly impossible odds. WHITEY: United States of America v. James J. Bulger / U.S.A. (Director: Joe Berlinger) — Infamous gangster James "Whitey" Bulger's relationship with the FBI and Department of Justice allowed him to reign over a criminal empire in Boston for decades. Joe Berlinger's documentary chronicles Bulger's recent sensational trial, using it as a springboard to explore allegations of corruption within the highest levels of law enforcement. Email: Tatiana.Siegel@THR.com
Twitter: @TatianaSiegel27
    


Fonte » www.hollywoodreporter.com - 10/12/2013 00:09


Risultati simili che abbiamo trovato nel nostro database

Keywords usate per la ricerca: sundance [X], festival [X], unveils [X], premieres [X], lineup [X],

Clicca sulla X accanto alla parola per escluderla dalla ricerca.

[136371] I vincitori dell’Étranger Film Festival al Nuovo Splendor di Bari

[136371] I vincitori dell’Étranger Film Festival al Nuovo Splendor di Bari | Film UpdateIl 4 novembre 2014 approdano al Cinema Nuovo Splendor di Bari i corti vincitori della prima edizione di Étranger film Festival, festival internazionale del cortometraggio sulla diversità. L’associazione culturale étranger in collaborazione con D’Autore, circuito delle sale di qualità, presenta, alle 21, le 4 opere premiate alla kermesse andata in scena dall’11 al 13 settembre 2014 a Gioia del Colle (Castello NorManno Svevo – Chiostro di Palazzo San Domenico). Saranno proiettati i lavori selezionati dalla giuria tecnica e dalla giuria popolare tra i 22 titoli (provenienti da Francia, Italia, Spagna, Messico, Brasile, Iran, Giappone e Taiwan) che hanno partecipato al concorso: • "Aissa" (Francia, 2014) di Clément Tréhin‐Lalanne si è aggiudicato il Premio Étranger della giuria tecnica: “Per la purezza stilistica con cui descrive l’esclusione di una giovane immigrata da parte di una società che ne misura il corpo ma non l’uManità”. • "Bella di notte" (Italia, 2013), film d’animazione di Paolo Zucca, ha ottenuto il Premio Le Barisien della giuria popolare. • "Najes the unclean" (Iran, 2014), regia dei fratelli BahMan, ha ricevuto la Menzione speciale della giuria tecnica: “Per il coraggio di infrangere barriere culturali e religiose attraverso la scoperta della Pietà e della Ribellione”. • "Paul et Virginie" (Francia, 2014) di Paul Cartron è stato scelto da Toni Cavalluzzi, Assistente alla Direzione Artistica D’Autore, per la Menzione speciale Circuito D’Autore: “Un’opera capace di abbinare alla scrittura cinematografica tesa e nervosa, un contenuto emotivo e uMano intenso e coinvolgente, in un ritratto familiare segnato da personali sofferenze”. La Manifestazione è nata per promuovere la cultura dell’integrazione attraverso l’arte cinematografica. Intesa come lente d’ingrandimento sulla realtà, capace di facilitare la costruzione ponti culturali e nuove prospettive d’accoglienza. I registi in gara sono stati invitati a confrontarsi con il tema della “diversità”. Declinata in ogni sua forma: etnica, culturale, sociale, religiosa, sessuale, politica, di genere.

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 02/11/2014 00:11


[136370] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Urge, film di chiusura

[136370] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Urge, film di chiusura | Film UpdateIl festival di chiusura dell'ottava edizione del San Marino International film Festival è "URGE" di e con Alessandro Bergonzoni, per la regia di Riccardo Ridolfi (Italia 2014, col 100'). La proiezione è preceduta dalla presentazione dell'artista, autore e attore teatrale. Il filmnuovo spettacolo di Bergonzoni è un invito a "tornare al bello" e a ribellarsi alle brutture del mondo contemporaneo. Il suo percorso artistico da sempre unisce un'attenzione per i temi legati al coma, alla detenzione e alla diversità con incontri in ambiti ospedalieri e accademici. "Se dovessi descrivere i punti dai quali siamo partiti per la genesi di questo spettacolo non avrei dubbi: l'urgenza, l'allerta, la necessità di non astenersi dal dire, la traiettoria che permette lo sconfinamento veloce da un territorio artistico conosciuto e praticato in direzione dei 'vasti' spazi confinanti. Ma cosa, in definitiva, 'Urge' a Bergonzoni? Sicuramente segnalarci delle differenze; quella Mancanza di precisione nello sguardo del mondo che se trascurata può realmente cambiare il senso delle cose, quelle frettolose banalizzazioni che accomunano cose in realtà diversissime tra loro. E anche diMostrare che la comicità è fatta di materiali non solo legati all'evidente o al rappresentato" - ha dichiarato Riccardo Rodolfi." Ma soprattutto mettere sotto gli occhi degli spettatori il suo "voto di vastità": un vero e proprio canone artistico che lo obbliga, sia come uomo ma soprattutto come artista, a non distogliere mai gli occhi dal tutto: un tutto composto dall'enormità, dall'invisibile, dall'onirico, dallo sciaManico, dal trascendentale. Un tutto che forzatamente non può non essere poi riversato anche sul palcoscenico per essere esibito con tutti i mezzi dell'arte autoriale prima ed attoriale poi. Ed anche oltre. La glossolalia non lo frena e gli 'illuminati' sul fondo non lo irretiscono. Un tutto perturbante che, forse, costringerà a considerare Bergonzoni non più solamente maestro di cerimonia di una liturgia comica ma anche strumento di correzione ottica per permettere di vedere meglio la vastità in cui siamo immersi.Attenzione: lo stupore della scoperta può essere fragoroso".

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 02/11/2014 00:11


[136368] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il Piccolo a sorpresa

[136368] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il Piccolo a sorpresa | Film UpdateLa passione per un teatro che non c’è più. Il Piccolo di Strelher e Grassi, dell’Arlecchino e del Giardino dei Ciliegi, di Tino Buazzelli e Valentina Cortese, insomma un teatro che da avanguardia era diventato classico conservando il suo carattere originale. Con interviste e immagini di repertorio, Maurizio Zaccaro documenta con passione e nostalgia la grandezza di un movimento e l’esigenza di non perdere di vista una colonna della nostra cultura contemporanea. Poca retorica, malgrado l’argomento si presti eccome, per valutare il cambiamento di una situazione, dalle esigenze dei nuovi registi ai diversi gusti del nuovo pubblico. Analisi e memoria senza rimpianti ma con la soddisfazione di riaccendere quell'angolo significativo della memoria. Testimonianze sull’oggi, ricordi, aneddoti che fanno ricco un documentario per chi ama il teatro e tutto ciò che gli gira intorno, con la voglia di percepire e conoscere quello che c’è dietro, come la presenza invisibile che, come dice Mariangela Melato nella sua intervista, una volta percepita fa grande un attore. "Il Piccolo" è un documentario che aiuta chi vorrebbe ritornare ad amare il teatro. Forse non ci riuscirà da solo ma di certo è un bell’aiuto per superare i freni che continuano a tenere lontana la passione e la voglia di tornare a vedere spettacoli e ad emozionarsi

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 02/11/2014 00:11


[136363] La lista ufficiale corti finalisti del Castiglione Chiavarese Film Festival 2014:

[136363] La lista ufficiale corti finalisti del Castiglione Chiavarese Film Festival 2014: | Film UpdateAnnunciati i corti finalisti della prima edizione del Castiglione Chiavarese film Festival, programma 8 novembre 2014. Queste le opere selezionate: - Bella di notte - regia Paolo Zucca - Thriller - regia Giuseppe Marco Albano - Margie - regia Domenico Modafferi - Acabo de tener un sueño - regia Javier Navarro - Blush - regia Simone Barbetti - Fratelli minori - regia Carmen Giardina - I tweet - regia Mario Parruccini - L' attimo di vento - regia Nicola Sorcinelli - Pre Carità - regia Flavio Costa - L'amore corto - regia Valentina Vincenzini - A questo punto - regia Antonio Losito - Senza fretta - regia Gerardo Petrosino - Un amato funerale - regia Luca Murri - My name is death - regia Giorgio Martina - Chi cerca non trova - regia Liberto Savoca Francesca Rizzato

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 02/11/2014 00:11


[136362] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Tutti i premi

[136362] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Tutti i premi | Film UpdateCONCORSO UFFICIALE La giuria composta da Roberta Torre, regista (Presidente); Marco Cocci, attore e musicista; Paola Comencini, production designer; Franco Piersanti, compositore e direttore d'orchestra; Sonia Todeschini, direttrice di festival, ha così deliberato: Gran Premio della Repubblica di San Marino al Miglior film •LETTER TO THE KING di Hisham ZaMan Premio per la Regia •GEORGE OVASHVILI per CORN ISLAND Premio al Miglior attore •JAVIER CAMARA (Vivir es Facil con los Ojos Cerrados) Premio alla Migliore attrice •MARIAM BUTURISHVILI (Corn Island) La giuria ha deciso inoltre di assegnare una menzione speciale a •BANDE DE FILLES di Céline Sciamma CONCORSO SINGLE DRAMA dedicato a otto film della durata di 90'/100', prodotti da network internazionali come La giuria composta da David Warren, regista e produttore (Presidente); Cesare Biarese, editor e producer; Andrea Giordano, giornalista; Sergio Giussani, produttore; Hary Prinz, regista e attore assegnail: Premio Miglior Single Drama •COMPLICIT di Niall MacCormick CONCORSO SCUOLE DI CINEMA La giuria, composta da Andrea Purgatori, scrittore e sceneggiatore (Presidente); Roberta Allegrini, direttore della fotografia; David Coco, attore; Paolo Cottignola, film editor; Mario Serenellini, giornalista dopo aver visionato i 16 film in concorso desidera innanzi tutto congratularsi con il responsabile della selezione, Piergiorgio Gay, per il denso campionario, di alta qualità, capace di documentare, a largo raggio, l’attività e il livello delle maggiori scuole internazionali. Decide poi di assegnare all’unanimità i due premi a essa riservati, quello per l’innovazione e quello per la miglior regia, con le seguenti motivazioni: Premio Valeur al film più innovativo (Euro 2000) •AN DER TUR di Miriam Bliese (DFFB: Deutsche film und Fernsehakademie) “per aver concentrato con ironica partecipazione e abile sintesi nella morsa di 5 minuti e in un dialogo al citofono la lunga relazione sentimentale di una coppia divisa” Premio Valeur per la Miglior Regia (Euro 2000) •Hadas Ayalon per PARIS ON THE WATER di (TAU: Tel Aviv University) “per l’adesione emotiva al dramma reale di un’attrice al tramonto, ritratta nel momento di una scelta finale tra vita e arte, e per il sensibile ritratto delle complicità d’una anziana coppia, interpretata dagli straordinari Mityam Zohar e Ilan Dar” PREMIO TONINO GUERRA La giuria composta da Laura Ippoliti, attrice e regista; Luisa Morandini, critico cnematografico; Paola Musa, scrittrice; Piergiorgio Paterlini, scrittore; Chiara Tozzi, sceneggiatrice, scrittrice e psicologa assegna il: Premio per la sceneggiatura di 2.500 •IL FUTURO di E. Gonella, S. Lazzati, L. Vassalini Premio per la sceneggiatura realizzata •VIVIR ES FACIL CON LOS OJOS CERRADOS di David Trueba Il San Marino International film Festival ha inoltre assegnato il Premio San Marino per il Cinema a STEFANIA ROCCA, attrice FABIO OLMI, direttore della fotografia MARCO COCCI, attore e musicista ALESSANDRO BERGONZONI, attore

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 02/11/2014 00:11


[136261] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il programma del 31 ottobre

[136261] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il programma del 31 ottobre | Film UpdateOre 9.30 Concorso Scuole di Cinema MOUETTES di Zeno Graton (INSAS Bruxelles, Belgio 2013, col 18’28”) Ore 10 .00 Evento COME VOGLIO CHE SIA IL MIO FUTURO da un progetto di ErManno Olmi (Italia 2012, col 63’) Ore 14.30 Concorso Single Drama THE WIPERS TIMES di Andy De Emmony (GB 2013, col 92’) a seguire incontro con il regista Andy De Emmony Ore 17.00 Evento speciale IL SALE DELLA TERRA di Wim Wenders e Juliano R.Salgado (Francia, Italia, Brasile 2014, col 110’) Ore 21.00 Featurette inedita da TORNERANNO I PRATI di ErManno Olmi e tributo musicale di Massimo Bubola Ore 23.30 Replica COME VOGLIO CHE SIA IL MIO FUTURO da un progetto di ErManno Olmi (Italia 2012, col 63’)

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 01/11/2014 00:12


[136252] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Intervista con Lucrezia Lante della Rovere

[136252] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Intervista con Lucrezia Lante della Rovere | Film UpdateUn po' ospite un po' madrina del Festival, Lucrezia Lante della Rovere introduce e intervista registi e attori da tutto il mondo che hanno accompagnato il loro film, senza dimenticare di guardare quello che arriva sui nostri schermi. Come vedi i lavori presentati qui al Festival di San Marino? "Da attrice sono incazzata nera! Sì perché guardi i film internazionali e le donne hanno ruoli importanti, spesso sono protagoniste assolute delle storie. Donne forti, donne reali e credibili che hanno un carattere e lo impongono nelle sceneggiature. Poi vedi un film italiano come "Il Giudice Meschino" e, senza entrare nel merito del film, trovi due ruoli femminili non solo marginali ma del tutto stereotipati all'idea di elemento secondario che ha la donna nel nostro cinema e nella nostra tv. Il racconto non approfondisce le relazioni e di conseguenza anche i personaggi diventano superficiali, a tutto danno della storia". All'estero invece come sono disegnati i ruoli femminili? "Qui al Festival di San Marino c'è ospite David Warren regista di serie del calibro di Desperate Housewives o Ugly Betty, dove ogni piccolo ruolo è approfondito e scritto con la stessa cura dei principali. E questo arricchisce tutto il prodotto... È deprimente, da attrice, percepire che le donne sono considerate sempre per parti di contorno al ruolo maschile..." Secondo te di chi è la colpa? "Gli sceneggiatori non hanno coraggio. Non so come mai, o meglio lo so ma non lo comprendo, non scrivano mai qualcosa di nuovo, esplorando ad esempio proprio l'universo femminile ma in modo originale. I meccanismi delle sceneggiature sono sempre gli stessi; i personaggi sono sempre quelli e gli interpreti scelti finiscono per identificarsi, andando a creare col tempo situazioni identiche". Forse sono limitati da dirigenti televisivi e dai produttori cinematografici che per paura di sbagliare chiedono di fare sempre lo stesso film? "Di sicuro abbiamo ottimi sceneggiatori ma non scrivono più niente di nuovo. Sembrano accontentarsi di quello che gli assegnano, non rischiano e non si impongono. Così tutto finisce per essere uguale". E i progetti e le sceneggiature che ti propongono come sono? "Qualcosa di buono arriva ma il grosso è così. E non ho neanche la voglia di mettermi a discutere; poi si rischia di passare per rompiscatole... e allora si ingoia il rospo e si fa quello che viene proposto." Per qualcuno anche gli attori e le attrici italiane hanno qualche limite... "Di attori e attrici italiane bravi ce ne sono tanti, ma non abbiamo personaggi e storie in grado di far vedere quanto può essere importante il nostro contributo alla riuscita del prodotto".

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 01/11/2014 00:12


[136249] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Franco Piersanti, Incontro

[136249] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Franco Piersanti, Incontro | Film UpdateUn musicista e l'incontro con il pubblico del San Marino film Festival. Franco Piersanti è l'autore di decine di colonne sonore per il nostro cinema migliore, da Nanni Moretti a Gianni Amelio, e al Festival è felice di incontrare registi e di parlare del suo lavoro. "Non mi piace essere al centro del discorso, non lo sopporto, ma quando parlo del mio lavoro, devo fare sempre rifermento a me stesso. Ma è l'unico modo di poterne parlare, perché io lo conosco direttamente". Come senti il lavoro di musicista per il cinema? "È un lavoro straordinario perché offre qualcosa di più. Scrivere ed eseguire musica è una grande soddisfazione, ma per le colonne sonore in più c'è l'immagine, si esplora un ambito che non è solo musica. Alla musica si mischiano le immagini, le sensazioni e le esigenze del regista". Cosa chiedono i registi ad un musicista al momento della composizione della colonna sonora? "Spesso mi fanno delle richieste troppo specifiche, non io me la prendo. Cerco di capire e definire al massimo il pensiero del regista, rielaborandolo in un unico progetto con variabili infinite". Come nasce una tua colonna sonora per un film? "Nasce da una suggestione che viene dalla sceneggiatura che per me è il racconto di un autore e regista. Le suggestioni possono essere scarse o in eccesso, a seconda del regista. Lavorare sulla sceneggiatura mi piace molto, ma nasconde troppo la natura del film, quello che poi sarà con l'aggiunta delle immagini. Quando si arriva al film girato è un altra situazione e tutti i discorsi precedenti cadono. Anche perché la musica ha bisogno di essere del peso giusto proprio rispetto alle immagini". Ti sei mai trovato in difficoltà nel realizzare una colonna sonora? "Per alcuni film ero in serio imbarazzo! Perché la musica che avevo realizzato mi sembrava falsa, ma poi con la visione viene accettata (anche da me) e diventa una convenzione. E poi non credo al "tema" del film, cerco sempre di andare oltre il "tema" creando pezzi lunghi, brani più consistenti che vengono poi contratti e aggiustati per essere adeguati alle scene del film".

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 01/11/2014 00:12


[136029] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il programma del 30 ottobre

[136029] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il programma del 30 ottobre | Film UpdateOre 9.30 Concorso Scuole di Cinema IN BETWEEN di Jannis Lenz (UMDK filmakademie Wien, Austria 2012, col 24’30”) Ore 10.00 Retrospettiva Comencini UN RAGAZZO DI CALABRIA di Luigi Comencini (Italia 1987, col 108’) Ore 14.30 Appuntamento/Masterclass con Franco Piersanti Ore 18.00 Concorso Single Drama IL GIUDICE MESCHINO di Carlo Carlei, (Italia 2014, col 100’), presentazione di Carlo Carlei Ore 21.00 Concorso Ufficiale VIVIR ES FACIL CON LOS OJOS CERRADOS di David Trueba, (Spagna 2014, col 108’ ) ore 23.00 Live Marco Cocci, Simone Pascarella e Donald Renda del Trio Alcolemico + Batterista Sobrio

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 31/10/2014 00:12


[136028] IFFA 2014 - In Corsica il festival del cinema italiano

[136028] IFFA 2014 - In Corsica il festival del cinema italiano | Film UpdateÈ giunto ormai alla sedicesima edizione il festival del cinema italiano di Ajaccio in Corsica: torna infatti dall'8 al 16 novembre al Palazzo dei Congressi il Festivale di u filmu Talianu, con tanti titoli scelti dal meglio dell'ultima stagione del cinema di casa nostra. In tutto 18 film tra anteprime e non per far conoscere al meglio il cinema italiano al pubblico dell'isola francese. LE COMMEDIE & I film ROManTICI Smetto quando voglio Viaggio Sola Una piccola impresa meridionale Tutti contro tutti Italian movies L'ultima ruota del carro La sedia della felicita Sotto una buona stella L'amore non perdona I DOCUMENTARI & I BIOPIC Che strano chiamarsi Federico Incompresa I DRAMMI Le meraviglie La variabile uMana Come il vento Via castellana bandiera Anime Nere I nostri ragazzi Tutti giù

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 31/10/2014 00:12


[136024] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Per il Concorso Single Drama Il Giudice Meschino

[136024] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Per il Concorso Single Drama Il Giudice Meschino | Film UpdateLa sesta giornata del San Marino International film Festival presenta alle ore 18:00, per il Concorso Single Drama, "IL GIUDICE MESCHINO", dopo un’introduzione del regista Carlo Carlei che torna alle ambientazioni calabresi dopo vent’anni dal suo primo film "LA CORSA DELL’INNOCENTE". Il film indaga le inquietudini di Alberto Lenzi, pubblico ministero con un passato da magistrato di punta che, in seguito all’omicidio di un collega, finisce per immischiarsi in un’indagine molto complessa.

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 31/10/2014 00:12


[136023] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Giulietta Masina in Mostra

[136023] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Giulietta Masina in Mostra | Film UpdateUna Mostra diversa, interessante e ricca di fascino sia nel contenuto sia nell'allestimento. Una soffitta abbandonata e vecchi mobili che riempiono sette stanze ideali per ospitare le foto di scena e non solo di Giulietta Masina. A ideare e ad allestire la Mostra l'artista riminese Claudio Ballestracci. "Sono arrivate per prime le foto di Roma, quelle di grande formato poi una quarantina di scatti da una collezione privata (di Daniela Berti) e ho cominciato a lavorare su questo materiale" dice Ballestracci mentre ci conduce attraverso il sentiero tra le foglie secche della Mostra "Non volevo fare la solita Mostra con le foto appese ai muri, e allora ho pensato di creare sette stanze delimitate da lenzuola appese al soffitto; ogni stanza è un film messo in evidenza dalle foto di scena con Giulietta. "La Strada", e qui ho creato una specie di rimessa per auto con due furgoni degli anni 50, "Giulietta degli Spiriti", "Le notti di Cabiria", "Luci del varietà", "Il Bidone", "Lo Sceicco Bianco" e "Ginger e Fred"". Come hai arredato gli ambienti che accolgono le foto della Masina? " Per creare il percorso ho svuotato un mercato di mobili usati, creando l'idea di una vecchia soffitta che, viste le foglie a terra, ha il tetto sfondato. I mobili e gli arredi offrono al visitatore le foto che spuntano dai cassetti o dalle ante, proponendo qualcosa che sembra dimenticato. Mobili e scatole magiche che mi aiutano a far uscire le immagini e a scoprire una sorta di intimità di Giulietta Masina". Come ti è venuta l'idea della soffitta? "La soffitta mi piaceva perché per raggiungere il piano dove è allestita la Mostra si deve salire, entrando in un mondo antico attraverso una scala". Quanto tempo hai impiegato per allestire questa Mostra? "Per l'idea definitiva ci ho messo un mesetto, per l'allestimento vero e proprio una decina di giorni. Poi ho creato una serie di oggetti, come ad esempio le lampade, che ricordano dei megafoni da set. Oggetto che fa cinema e che vediamo spesso in Mano a federico Fellini nelle foto sul set". Pensate di allestire la Mostra creata per il san Marino film festival in qualche altro posto? "I curatori della Mostra originale di foto fatta a Roma, Simone Casavecchia e Fiammetta Terlizzi, vorrebbero portarla in giro ma in Italia è difficile e sarebbe complicato, ma non impossibile, ricreare altrove il mio allestimento. Pensiamo che questa Mostra su Giulietta Masina sia ideale per gli Stati uniti dove l'attrice è ancora ricordata e molto amata".

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 31/10/2014 00:12


[136011] ISCHIA FILM FESTIVAL 13 - Aperte le iscrizioni

[136011] ISCHIA FILM FESTIVAL 13 - Aperte le iscrizioni | Film UpdateSi terrà dal 27 Giugno al 4 Luglio 2015 la tredicesima edizione dell'Ischia film Festival, concorso internazionale dedicato alla location cinematografiche. L'entry form per l'iscrizione di lungometraggi, documentari e cortometraggi, all'edizione 2015 è pubblicata sul sito del festival. Al Festival possono partecipare tutte le opere che abbiano valorizzato il territorio attraverso la scelta delle location, promuovendone così la realtà storica sociale ed uMana, le tradizioni e la cultura.  La deadline per inviare le opere è fissata al 10 Aprile 2015. L'iscrizione può essere effettuata compilando il form pubblicato nella pagina web del festival: iscrizioni al Concorso. Per chi lo preferisse, l'iscrizione può essere effettuata anche attraverso i più noti portali per filmmaker:  filmFreeway, Festhome, Movibeta e ClickForFestival. L'edizione 2014 del festival ha visto la selezione di 107 lavori da oltre 30 paesi con tra le quali 7 anteprime mondiali e 28 anteprime nazionali. Un’annata arricchita da incontri e grandi maestri del cinema come il premio Oscar Bille August, il regista iseraeliano Amos Gitai, la grande documentarista Cecilia Mangini ed il presidente di edizione, il regista Pupi Avati. Innumerevoli gli incontri con importanti nomi della cinematografia italiana, quali Fabio Mollo, Nello Mascia, Mattia Sbragia, Davide Ferrario, Alessandro Rossetto, Edoardo Winspeare, Angelo Longoni ma anche di grandi autori stranieri come Matti Ijäs e Wu Qing oltre a moltissimi prestigiosi autori di film, documentari e cortometraggi in selezione. Il festival non assegna premi in denaro ma tutti gli autori selezionati avranno diritto ad una notte di ospitalità alberghiera ad Ischia (la sera in cui sarà proiettato il proprio lavoro). Per gli autori che arrivano dall’estero l’ospitalità alberghiera sarà estesa a due notti. La Direzione del Festival nominerà una giuria di esperti incaricata di assegnare il premio “Ischia film” al documentario ed al cortometraggio ed all'opera dche hanno maggiormente valorizzato le location nonchè al miglior lavoro della sezione “Location Negata”. La Giuria si riserva altresì di attribuire, tra le opere in concorso, riconoscimenti e menzioni speciali. La Direzione del Festival in accordo con il comitato d’onore ed il comitato direttivo del Festival, assegnerà inoltre i seguenti premi: - Premio “Ischia film” al lungometraggio che ha maggiormente valorizzato le location. - Premio “Castello Aragonese” Al miglior regista - Premio “Aenaria” Al miglior scenografo - Premio “Epomeo” Al miglior direttore della fotografia Tre i cortometraggi e documentari in concorso saranno poi assegnati i seguenti riconoscimenti: - Premio speciale Augustus Color: servizio di sviluppo e telecinema per mt. 2000 di negativo S16mm oppure per mt. 5.000 di negativo 35mm (pari ad un valore di €. 1.500,00). Nel caso in cui le riprese siano effettuate in digitale, verranno eseguite in omaggio tutte le lavorazioni richieste dal cliente fino ad un valore di €. 1.500,00. - Premio speciale AncheCinema per i cortometraggi (durata massima 15 min.) che sarà riconosciuto ed assegnato dallo Staff del Festival al vincitore, in caso di accettazione del predetto vincitore, e consistente in un contratto di distribuzione con la Anchecinema srl di Bari.

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 31/10/2014 00:12


[135775] Dubai Film Festival Scraps Major Industry Section, Focuses on Distribution


The Dubai film Connection co-production platform will not feature in the upcoming 11th editionread more




Fonte » www.hollywoodreporter.com - 31/10/2014 00:09


[135565] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il programma del 29 ottobre

[135565] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il programma del 29 ottobre | Film UpdateOre 9.30 Concorso Scuole di Cinema BOBBY di Sigurdur Moller Sivertsen (FAMU, Praga, Repubblica Ceca 2013, col 8’) RIFT di Rolf Heldal (The London film School, Inghilterra 2013, col 14.40’’) DIS di Sverre Aune (European film College, Danimarca 2014, col 6’) Ore 10.00 Retrospettiva Comencini INFANZIA, VOCAZIONE E PRIME ESPERIENZE DI GIACOMO CASANOVA VENEZIANO di Luigi Comencini (Italia 1969, col 96’) Ore 14.30 Concorso Ufficiale BANDE DE FILLES /GIRLHOOD di Celine Sciamma (Francia 2014, col 112’) Ore 18.00 Concorso Single Drama COMPLICIT di Niall Mc Cormick (GB 2013, col 96’ ) a seguire incontro con il produttore Kevin Toolis Ore 21.00 Concorso Scuole di Cinema SLEEPING WITH THE FISHES di Yousif Al-Khalifa (NFTS National film and Television School GB 2013, col 10’) Concorso Ufficiale CORN ISLAND di George Ovashvili (Francia, Rep. Ceca, Kazakhstan, Ungheria 2014, 1 col 00’) a seguire incontro con il regista George Ovashvili e l’attrice Mariam Buturishvili

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 30/10/2014 00:10


[135561] Last Summer da domani in sala dopo i 3 premi al Festival di Roma

[135561] Last Summer da domani in sala dopo i 3 premi al Festival di Roma | Film UpdatePresentato con successo al Festival Internazionale del film di Roma - dove ha ottenuto la Menzione Speciale della Giuria TAODUE Miglior Opera Prima, il Premio A.I.T.S. Miglior Suono e il Premio Akai film Rivelazione - arriva in sala giovedì 30 ottobre LAST SUMMER, opera prima di Leonardo Guerra Seràgnoli, regista italiano che vive e lavora a Londra, girato interamente su una barca, in mezzo al mare, con un cast internazionale, distribuito da Bolero film. Protagonista è l’attrice giapponese Rinko Kikuchi (nomination agli Oscar con “Babel”), accanto all’olandese Yorick van Wageningen (il cattivo di “Uomini che odiano le donne”), Lucy Griffiths, Laura Sofia Bach, Daniel Ball e il piccolo esordiente Ken Brady. Il film è scritto con l’autore di culto di graphic novel IgorT e con la collaborazione della scrittrice best seller giapponese Banana Yoshimoto. I costumi sono della pluripremiata Milena Canonero (che ha anche partecipato alla produzione), e il montaggio è dell’austriaca Monika Willi, la montatrice di Haneke. La barca a vela è anche lei una star: è la “Wally Esense”, una imbarcazione straordinaria progettata dall’architetto Odile Decq (autrice del Macro di Roma). Nonostante tutti questi talents internazionali il film batte bandiera italiana: LAST SUMMER è prodotto da Luigi Musini e Elda Ferri, in collaborazione con Milena Canonero, per Cinemaundici, Jean Vigo Italia ed Essentia con Rai Cinema, e anche il mare è italiano: quello di fronte ad Otranto, in Puglia. LAST SUMMER racconta di una giovane donna giapponese che ha quattro giorni per dire addio al figlio di sei anni, di cui ha perso la custodia, a bordo dello yacht della facoltosa famiglia occidentale dell’ex-marito. Sola con l’equipaggio, che ha il Mandato di sorvegliarla a vista, la donna affronta la sfida di ritrovare un legame col bambino prima di doversene separare per molti anni.

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 30/10/2014 00:10


[135558] FESTIVAL DI ROMA 9 - Dichiarazione di Paolo Ferrari, Presidente della Fondazione Cinema per Roma

[135558] FESTIVAL DI ROMA 9 - Dichiarazione di Paolo Ferrari, Presidente della Fondazione Cinema per Roma | Film Update“"Quella appena conclusa è un’edizione che ci ha soddisfatto, emozionato e reso orgogliosi" – ha dichiarato il Presidente della Fondazione Cinema per Roma Paolo Ferrari nella giornata conclusiva del Festival Internazionale del film di Roma – Mi sento in dovere di tracciare un breve bilancio e sono felice di riscontrare un risultato così positivo: in dieci giorni, dal 16 ottobre a oggi, il Festival ha accolto oltre 150 mila spettatori, appassionati di cinema e semplici visitatori. Penso al Villaggio affollato ma soprattutto alle sale sempre piene: in un momento di difficoltà per il cinema e per la tradizionale fruizione in sala, abbiamo totalizzato oltre 80 mila ingressi nelle sale del Festival. Il merito è stato di una programmazione varia, equilibrata e sapiente, di cui è stato artefice il nostro Direttore Marco Müller, che ha portato a Roma film interessanti, profondi, popolari ma mai scontati, riuscendo a cogliere perfettamente quello che il nostro pubblico si aspetta oggi dal Festival di Roma. Lo stesso pubblico che ha partecipato in modo attivo, votando la pellicola che più ha amato, e si è divertito sul nostro red carpet, uno dei più belli del mondo, sfilando da protagonista o accogliendo con entusiasmo i grandi divi angloamericani che abbiamo ospitato: fra questi due Premi Oscar come Kevin Costner e Benicio del Toro e poi Richard Gere, Clive Owen, Willem Dafoe, Rooney Mara, Guillaume Canet, Geraldine Chaplin e i beniamini del pubblico più giovane, Lily Collins, Josh Hutcherson e Sam Claflin. Accanto alle grandi produzioni estere, come ogni anno, il Festival ha ospitato molto cinema italiano che ha avuto uno spazio rilevante e si è fatto valere, riuscendo a ottenere il consenso del pubblico. I media ci hanno seguito con costanza e attenzione, facendo da cassa di risonanza ad un evento che, dando tanta visibilità al cinema, non può che far bene a tutto il settore. Gli stessi professionisti dell’industria cinematografica che hanno partecipato con grande attenzione all’evento, nell’ambito di un Mercato ricco di contatti e di scambi commerciali e di convegni e seminari che hanno affrontato temi chiave sul presente e il futuro della settima arte. Da anni la Fondazione Cinema per Roma con tutto il suo prezioso staff lavora con grande intensità, cura e passione a un evento che va tutelato, importante per la città ma anche di grande respiro internazionale. Non sono poi tanti gli eventi roMani che riescono a dare una tale visibilità alla Capitale”.

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 30/10/2014 00:10


[135551] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Intervista a Marco Cocci

[135551] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Intervista a Marco Cocci | Film UpdateOspite e giurato al San Marino FF 2014, Marco Cocci ha in musica e cinema, le sue due passioni più importanti. "Ho imparato ad amare il cinema allo stesso livello della musica, in egual misura. Ma suonare è un'esperienza paragonabile a nulla, diventa una droga e un'esigenza fisiologica. Un po' come il teatro, ma lì è più complicato portare in scena qualcosa di proprio. Suonare è sicuramente qualcosa di più". Che genere di musica ascolti e preferisci suonare con il tuo gruppo ( Malfunk, al San Marino FF con la denominazione "Trio alcolemico+batterista sobrio")? "Spazio dal rock di stampo classico, Led Zeppelin, Cream fino al rock degli anni 90 come il Grunge. Ma mi piace sentire e suonare anche Tenco, Battisti e Lauzi... sono affezionato alla nostra musica melodica. Alcune volte, lo confesso, ascolto anche Baglioni, perché no...". E invece al cinema cosa preferisci vedere? "Amo il cinema francese, Godard e Truffaut, ma anche le commedie amare più recenti. In Italia mi piace Daniele Ciprì perché esce dallo stampo delle commedie di oggi ricordandomi quelle del nostro grande cinema del passato. E poi Paolo Virzì, il mio padre cinematografico". Ovosodo è stato il tuo primo film, come ti ha scoperto Virzì? "Per caso. Io già suonavo con il mio gruppo e il fratello musicista di Paolo, Carlo, mi conosceva e mi aveva visto in concerto. Lui ha consigliato a Paolo di vedermi e dopo quattro provini serissimi (in pellicola 35 mm con tanto di set e fotografia perfetta) e un incontro a casa, mi ha scelto. A casa di Paolo feci il monologo sulla mia diserzione militare non sapendo che lui riprendeva tutto con una telecamerina nascosta". Cosa stai girando adesso? "Sto cercando di finire un'opera prima di Orazio Guarino, "Spiral". Lo stiamo girando a pezzi: abbiamo cominciato a febbraio in puglia, poi una settiMana a luglio e una a settembre, adesso dobbiamo andare a New York per finire le riprese. Un film girato un po' all'arrembaggio ma che mi dà stimoli notevoli. In questo film sono entrato anche in produzione; dopo anni che faccio l'attore sento il bisogno di occuparmi anche d'altro e passare dall'altra parte della camera. Il regista no, non sono in grado, magari un corto... A gennaio comincio le riprese del nuovo film di Leonardo Ferrari Carissimi, con cui ho girato Mr America, la sua opera prima. un film che malgrado abbia girato poco ha avuto un discreto riscontro". E con la musica come sei messo? "Aspettiamo il momento giusto per andare a registrare il nuovo disco. I pezzi, 10/12, sono pronti ma non riusciamo a trovare il tempo per incontrarci tutti e quattro in sala di registrazione. Il nuovo disco probabilmente lo regaleremo sul web, tanto provare a metterlo in vendita, ormai, è praticamente inutile. Speriamo che dandolo free attiriamo il pubblico giusto per i nostri concerti dal vivo; suonare live è quello che ci fa incassare qualcosa e ci gratifica. Ci piace far sentire i pezzi nuovi dal vivo sia all'aperto sia nei club dove suoniamo le versioni acustiche che abbiamo sempre pronte".

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 30/10/2014 00:10


[135547] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - David Coco, Intervista

[135547] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - David Coco, Intervista | Film Update"La cosa che preferisco del lavoro di attore è il percorso per arrivare al personaggio". Per David Coco la preparazione è la parte migliore e più importante per la riuscita di un personaggio e al San Marino FF è a far parte della giuria che assegnerà il premio ai cortometraggi. "Quando affronti un personaggio devi sempre metterti in discussione. Per questo lavoro è sempre valido il titolo di Eduardo "Gli Esami non finiscono mai". Per questo mi piace lavorare a Teatro, perché c'è un buon mese di prove nel quale si riesce a capire e ad approfondire il percorso del carattere. Al cinema è sempre più difficile avere a disposizione il tempo per incontrare gli altri attori e il regista e capire come disegnare un personaggio. Si lavora sempre di più come in tv: pronti per girare e basta. Anche solo parlarne sarebbe sufficiente, ma spesso neanche quello..." Non in tutti i film hai la possibilità di provare a fondo la parte? "Nel mio primo film da protagonista, "L'Uomo di vetro", parlai con il regista Stefano Incerti e gli esposi il percorso che avrebbe seguito, secondo me, il mio persnaggio tra alti e bassi. Lui mi disse ok fallo così, e al momento di girare mi lasciò libero di fare quello che gli avevo detto. Il risultato fu per me di grande soddisfazione". A cosa stai lavorando ora? "A gennaio inizio le prove di un testo teatrale di Alessandra Mortelliti "Crollasse il Mondo" che debutterà a Enna a febbraio. Poi Catania e dal 17 al 22 marzo saremo a Roma al teatro Ambra Garbatella. Poi altro teatro con "L'Indecenza", piece tratta da un roManzo di Elvira Seminara e adattata per il palcoscenico dalla stessa autrice". E tra cinema e tv? "In tv sono un mafioso catanese in Squadra Antimafia 7, la sto girando ora e andrà in onda la prossima stagione. Con Maurizio Zaccaro (Direttore del San Marino FF) ho fatto tre fiction: lui ti dice "fai" e ti segue con la macchina a Mano. È molto bravo e dà soddisfazione. Dunque, tra cinema e teatro, cosa scegli? "Preferisco fare una cosa bella, di sicuro. Ma non lascerei mai il teatro perché è il mio luogo preferito dove fare allenamento, dove ti rendi meglio conto di cosa puoi tirare fuori da un personaggio e puoi lavorare con serenità".

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 30/10/2014 00:10


[135546] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il Premio Tonino Guerra a Il Futuro di Elia Gonella, Stefano Lazzani e Luca Vassalini

[135546] SAN MARINO FILM FESTIVAL 3 - Il Premio Tonino Guerra a Il Futuro di Elia Gonella, Stefano Lazzani e Luca Vassalini | Film Update"Ho voluto dedicare questo premio a Tonino Guerra in nome della grande amiciza che ci ha legato per anni: non basterebbe un giorno per raccontare gli innumerevoli episodi e aneddoti che l'hanno segnata"- ricocorda il Patron del Festival, Roberto Valducci. "Inoltre credo fosse doveroso intitolare un premio alla sceneggiatura a colui che ha firmato, nell'arco della sua carriera, oltre 600 sceneggiature per i più grandi registi della storia del cinema". Il Premio, dedicato a Tonino Guerra, intende segnalare annualmente una sceneggiatura cinematografica originale e inedita e consiste in un riconoscimento in denaro (2.500 euro) all’opera vincitrice. Per la prima edizione del Premio, la giuria composta da Laura ippoliti, Luisa Morandini, Paola Musa, Piergiorgio Paterlini e Chiara Tozzi, dopo una ponderata analisi delle numerose sceneggiature pervenute, ha assegnato il Premio Tonino Guerra 2014 alla sceneggiatura originale e inedita a "Il Futuro" di Elia Gonella, Stefano Lazzani, Luca Vassalini. Inoltre la giuria segnala le sceneggiature "The Hold" soggetto di Roberto De Feo, sceneggiatura di Lucio Besana, Margherita Ferri e "Bella Ciao!" di EManuela del Monaco e Antonio Cosentino. La premiazione avverrà in occasione della serata di chiusura del San Marino International film Festival, sabato 1 Novembre.

Fonte » www.cinemaitaliano.info - 30/10/2014 00:10


< Indietro Inizio ... 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 ... 153 Fine Avanti >

Cerca

Più visti della settimana

  1. [147453] I Dieci Comandamenti: Roberto Benigni torna su Rai1
  2. [147648] Stasera in tv, 16 dicembre 2014: Benigni e I Dieci Comandamenti, Ballarò, diMartedì
  3. [147636] Benigni e I Dieci Comandamenti, seconda puntata: La vita è un mistero, cercate la felicità
  4. [147161] ROBERTO BENIGNI - Racconta su Rai 1 I Dieci Comandamenti [147161] ROBERTO BENIGNI - Racconta su Rai 1 I Dieci Comandamenti
  5. [146672] BERLINALE 65 - Short Skin in Generation 14plus [146672] BERLINALE 65 - Short Skin in Generation 14plus
  6. [147028] I vincitori del Concorso Short on Work 2014 [147028] I vincitori del Concorso Short on Work 2014
  7. [147164] Addio a Andrea Foschi, autore veneziano [147164] Addio a Andrea Foschi, autore veneziano
  8. [146759] Courmayeur Noir in Festival premia Gabriele Salvatores
  9. [146849] The Last Ship 2, Mark Moses, Brian F. O?Byrne e Nick Court nel cast regolare
  10. [147641] Ascolti tv lunedì 15 dicembre 2014: per Benigni più di 9 milioni, 33% di share

TAGS

» Vedi tutti i TAGS di Film Update

Cerca per giorno

 

Fonti

» Vedi tutte le fonti di Film Update

Condividi